APPROFITTA DELLA PROMO DI MAGGIO: ISCRIVITI ADESSO!

blog

Piccoli consigli per ridurre lo stress

Yoga Academy

Condividi

Indice dei contenuti

Chi di noi non si è mai ritrovato in periodi di forte stress?

Di certo, almeno una volta tutti abbiamo sperimentato cosa significa ritrovarsi a fronteggiare delle situazioni in cui ci sentiamo sopraffare letteralmente dallo stress che, come un’onda, sembra inarrestabile.

È davvero un argomento che ci accomuna tutti e, proprio per questo, mi piacerebbe affrontarlo con te cercando di mettere in luce tutti i consigli che ho riscontrato essere più utili nella mia vita.

Ma partiamo dal capire bene chi è il “nemico” che ci ritroviamo davanti.

Che cos’è lo stress

Per definizione, lo stress è “la risposta del corpo-mente a fattori di cambiamento, situazioni avverse o minacciose“.

A rifletterci bene, anche se la maggior parte delle volte intendiamo lo stress solo come negativo, questa definizione ci suggerisce un’altra cosa: in realtà, lo stress non è né buono né cattivo, ma è semplicemente una risposta ad un evento o una situazione.

Sembrerebbe anche che “a piccole dosi” lo stress sia una buona cosa perché può motivarci a fare del nostro meglio, a rimanere concentrati, energici e vigili per raggiungere un obiettivo mentre, in situazioni di emergenza, può addirittura salvarci la vita.

In generale possiamo dire che, quando arriva una situazione di stress, è il sistema nervoso simpatico ad attivarsi e, di conseguenza, avvertiamo una serie di sintomi nel corpo a noi molto familiari: le pupille si dilatano, aumenta o diminuisce la salivazione, sudiamo, sentiamo aumentare il battito cardiaco, la pressione del flusso sanguigno e ai muscoli arriverà più sangue per una risposta performativa più forte (come scappare o combattere).

Ma come la maggior parte delle cose, la risposta allo stress è soggettiva e in ognuno la finestra di tolleranza ad esso è diversa in base ai propri geni, alla propria cultura, ai modelli comportamentali familiari, alle condizioni ambientali e alla resilienza.

Sta di fatto che in una vita sempre più colma di pressioni, scadenze e richieste, per alcuni di noi lo stress è così costante da diventare un modo di vivere, spesso inconsapevole.

Il problema è che, quando si corre costantemente in questa modalità, la mente e il corpo ne pagano il prezzo. È così che lo stress causa malumore, sintomi e patologie come ad esempio mal di testa, mal di schiena, senso di tristezza, aumento o diminuzione di peso, pessimismo ed altre inevitabili situazioni negative.

È una reazione a catena, un vortice da cui è difficile uscire.

Dopo questo quadro generale, una domanda sorge spontanea:

Possiamo imparare a gestire lo stress?

La risposta è: assolutamente sì! Ci sono dei piccoli accorgimenti che, se adottati tutti i giorni, riusciranno ad aiutarti (te lo garantisco!). Vediamo insieme quali.

  • Ridefinisci le tue priorità

La prima cosa che dobbiamo imparare a capire e ad accettare è che siamo persone, non robot. Spesso siamo spinti dal desiderio o dal bisogno di dover completare sempre tutto, ma questo può essere difficile quando le cose da fare sono davvero molte. Per riuscire a sgravarti un po’ dalla lista infinita delle cose che devi fare, stila una lista delle cose che devi fare assolutamente tu e quelle che invece puoi delegare a qualcuno.

  • Fai qualcosa di creativo

Tirare fuori la creatività può aiutarti sia a rilassare la mente, sia a pensare fuori dagli schemi. Per questo trovare un’attività creativa è il miglior rimedio contro lo stress.
Via libera quindi alla lettura di un bel libro, alla danza, al canto, alla pittura o a qualsiasi altro hobby creativo che ami!

  • Prenditi del tempo da dedicare a te stesso

Sai già che “non ho tempo” è la scusa più utilizzata al mondo, soprattutto verso sé stessi. In realtà, però, è una bugia bella e buona che ci raccontiamo spesso. Infatti, sono sufficienti appena 20 minuti al giorno da dedicare a un’attività piacevole per ridurre al minimo i livelli di stress. Non importa quale sia l’attività: può essere una passeggiata, un film, un buon libro o una bella pratica yoga. L’importante è che sia qualcosa che ti faccia sentire bene.

  • Segui una routine

Seguire una routine è fondamentale perché il tuo corpo risponda nel migliore dei modi in ogni occasione. Tutto nell’universo funziona alla perfezione grazie ai cicli continui e ai ritmi precisi: avere delle routine permette di affrontare le nostre giornate e settimane in modo più fluido ed è anche importante per sentirsi preparati a ciò che sta per arrivare facendoci sentire più rilassati e meno stressati.

  • Impara a dire di no

Impara a dire di no a tutte quelle situazioni che sai che ti faranno stare male: un invito non gradito, un favore che non puoi fare, una situazione che non ti fa stare bene. Dire di no spesso non è una cosa da egoisti ma un vero e proprio atto d’amore verso se stessi.

  • Pratica yoga

Infine, naturalmente, non posso omettere lo yoga! 💜

Lo yoga ci insegna che nessun momento o esperienza è senza potenziale. La sensazione di stress c’è e non si può negarla, tuttavia, senza un’etichetta di buono o cattivo, è solo energia. Considerandola pura energia, possiamo effettivamente metterla a frutto. Possiamo usarla per alimentare l’approfondimento della concentrazione nel diventare presenti nel qui e ora.

Ti lascio qui il link per una lezione di Yin Yoga che trovi nella scuola, super consigliata proprio per ridurre lo stress: https://scuola.yogaacademy.it/courses/1957577/lectures/44282683

Spero che questi piccoli consigli ti possano aiutare a riportare un po’ di serenità nella tua vita in modo da vivere sempre rilassato e in salute! Ti abbraccio forte.

Yoga Academy

Condividi

Pratica Yoga online con Yoga Academy

Inizia ora un percorso guidato con insegnanti qualificati .

Pratica Yoga
dove e quando vuoi

Con la scuola di Yoga pensata interamente per il web.

Muladhara Chakra

Muladhara Chakra, il primo: cosa è, perché è importante e come si attiva

Sicuramente saprai che i Chakra sono i centri energetici del nostro corpo e il loro compito è quello di assorbire l’energia vitale per poi distribuirla

Chakra Svadhisthana

Svadhisthana Chakra, il secondo chakra

In un articolo precedente ti ho dato numerose informazioni sul primo chakra, Muladhara. Oggi invece ti voglio parlare invece del secondo Chakra, Svadhisthana, o chakra

Anja Chakra

Anja Chakra: il sesto chakra o chakra del terzo occhio

Oggi vediamo insieme il sesto: Anja Chakra, chiamato anche il chakra del terzo occhio, un chakra che quando è equilibrato ci permette di sviluppare al

Partecipa al Kalemana Festival

Adesso è possibile acquistare i biglietti al minor prezzo possibile per partecipare al Kalemana Festival!