APPROFITTA DELLA PROMO DI MAGGIO: ISCRIVITI ADESSO!

blog

  • Home
  • >
  • Asana
  • >
  • Bhujangasana, la posizione del cobra: come si pratica e quali sono i suoi benefici

Bhujangasana, la posizione del cobra: come si pratica e quali sono i suoi benefici

Yoga Academy

Condividi

Indice dei contenuti

Bhujangasana è una posizione all’indietro molto completa e profonda e la sua pratica dona numerosi benefici psicofisici, tra cui carica ed energia.

In questo articolo vedremo più nel dettaglio questa asana: scopriremo il significato del suo nome, come praticarla, i suoi benefici e ti donerò alcuni consigli per eseguire questa asana se sei un principiante.

Iniziamo subito il nostro viaggio alla scoperta di Bhujangasana.

Cosa significa Bhujangasana

Bhujangasana è una parola sanscrita formata a sua volta da due parole:

  • Bhujanga che significa serpente
  • Asana, che come sappiamo significa posizione.

In questa posizione dovrai infatti assumere una posa molto simile a quella del cobra, immaginando le tue gambe come la coda del serpente e sollevando il busto verso l’alto.

Come si pratica Bhujangasana

Ma passiamo ora alla pratica!

Ecco gli step che ti aiuteranno a eseguire Bhujangasana nel migliore dei modi.

  • Stenditi sul tuo tappetino con la pancia a terra, le gambe distese e unite e il collo del piede appoggiato sul pavimento
  • Appoggia i palmi delle mani sul tappetino con le dita aperte, all’altezza delle spalle, mantenendo le braccia piegate
  • Rilassa i muscoli, apri il petto, contrai i glutei e mantieni le cosce attive
  • Inspira, inarca il tronco e solleva il busto da terra, facendo attenzione di non spingere troppo con i palmi delle mani
  • Cerca di tenere le scapole rilassate
  • Mantieni la posizione per due respiri, poi torna lentamente alla posizione di partenza.

I benefici di Bhujangasana

I benefici che puoi ottenere dalla pratica costante e regolare di Bhujangasana sono davvero tantissimi. Vediamoli insieme:

  • Calma la mente
  • Libera dallo stress
  • Riallinea le vertebre
  • Aumenta la capacità polmonare
  • Migliora la respirazione
  • Migliora i disturbi legati alla tiroide
  • Rende la schiena più flessibile e più robusta
  • Rafforza i muscoli di collo, spalle e schiena
  • Attiva la circolazione del sangue
  • Tonifica le braccia e il dorso
  • Stimola gli organi addominali
  • Migliora la digestione e riduce la flatulenza e la costipazione
  • Regolarizza il ciclo mestruale
  • Aumenta l’energia
  • Migliora la concentrazione e la creatività
  • Allevia i dolori alla sciatica, la lombalgia e quelli causati dall’ernia del disco
  • Attiva il quarto Chakra.

Consigli per principianti

Vorrei lasciarti adesso anche alcuni consigli per eseguire Bhujangasana soprattutto se sei agli inizi del tuo viaggio alla scoperta dello Yoga.

  • Cerca di inarcare la schiena in modo uniforme, dal collo alle gambe. Se pieghi solo la zona lombare potresti avvertire del dolore
  • Se non riesci a sollevare il busto, arriva alla pratica di Bhujangasana attraverso Salamba Bhujangasana, la posizione della Sfinge, dove i gomiti rimangono a terra
  • Non forzare troppo la spinta con le braccia
  • Per spingere il busto verso l’alto aiutati anche con le gambe, che devono rimanere attive
  • Se non riesci a raggiungere subito la posizione finale non forzarla ma ascolta il tuo corpo e i suoi limiti

Avvertenze e controindicazioni

Ci sono alcune situazioni in cui ti consiglio di evitare completamente la pratica di Bhujangasana. Ecco in quali casi è preferibile non praticare questa Asana:

  • Se hai subito lesioni alla schiena o alla colonna vertebrale
  • Se soffri di lordosi
  • Se sei incinta
  • Se hai disturbi legati al tunnel carpale
  • Se hai subito lesioni o interventi chirurgici al collo, alle spalle, alle braccia o alla schiena
  • Se soffri di ernie addominali o inguinali

Conclusioni

Bhujangasana è una posizione davvero completa e molto profonda che tocca tutto il nostro corpo.

Saprà donarti energia e concentrazione, migliorerà la tua circolazione sanguigna e il tuo respiro, ti renderà più flessibile e attenuerà molti dolori.

L’importante è che la pratica di Bhujangasana, così come la pratica di tutto lo Yoga, sia sempre costante e regolare: solo così riuscirai a godere di tutti gli effetti benefici di questa fantastica disciplina!

Tu conoscevi già Bhujangasana? O l’hai scoperta solo adesso? Raccontami la tua esperienza nei commenti!

Namastè

Yoga Academy

Condividi

Pratica Yoga online con Yoga Academy

Inizia ora un percorso guidato con insegnanti qualificati .

Pratica Yoga
dove e quando vuoi

Con la scuola di Yoga pensata interamente per il web.

Muladhara Chakra

Muladhara Chakra, il primo: cosa è, perché è importante e come si attiva

Sicuramente saprai che i Chakra sono i centri energetici del nostro corpo e il loro compito è quello di assorbire l’energia vitale per poi distribuirla

Respira e Apri il cuore

Respira e Apri il tuo Cuore

Approfondimento scritto da Valentina Errante, nuova insegnate di Hatha Vinyasa ispirato al Body Mind Flow Lo yoga ha guarito il mio cuore che si era

Chakra Svadhisthana

Svadhisthana Chakra, il secondo chakra

In un articolo precedente ti ho dato numerose informazioni sul primo chakra, Muladhara. Oggi invece ti voglio parlare invece del secondo Chakra, Svadhisthana, o chakra

Partecipa al Kalemana Festival

Adesso è possibile acquistare i biglietti al minor prezzo possibile per partecipare al Kalemana Festival!